Home / Portfolio / Corso sui servizi e i prodotti innovativi per l’editoria e la comunicazione

Corso sui servizi e i prodotti innovativi per l’editoria e la comunicazione

Inserito il

736 Visualizzazioni

Sezione 1 – Offerta Formativa Trasversale e di Base

Percorso formativo: Corso Sui Servizi E I Prodotti Innovativi Per L’Editoria E La Comunicazione

Sezione Sezione 1 – Offerta Formativa Trasversale e di Base
Settore 16 – comunicazione pubblicità pubbliche relazioni
Ambito Nuovi settori hi-tech nella Regione Puglia
Percorso Formativo Corso Sui Servizi E I Prodotti Innovativi Per L’Editoria E La Comunicazione
Descrizione Ambito Quella del redattore editoriale è una figura professionale che risente molto delle trasformazioni in atto nel mondo della comunicazione. Attualmente, infatti, il redattore non si limita più a scrivere e/o a rivedere un testo da pubblicare, bensì ne cura anche l’impaginazione (integrandovi fotografie, didascalie, ecc.) e, qualora richiesto, coordina anche l’attività di tutti i collaboratori (correttori di bozze, fotolitisti, ecc.) che lavorano alla realizzazione del prodotto editoriale finale. Il redattore costituisce il tramite fra autore e editore, ed il suo compito prevede diverse fasi: – coordinamento del processo produttivo; – editing, cioè la lettura preliminare fata secondo criteri editoriali; – lettura redazionale, con la riorganizzazione del testo; – correzione delle bozze e delle prove di impaginazione; – controllo finale delle cianografiche.
Figura di Riferimento Figura non codificata
Descrizione Figura l corso è finalizzato a coniugare “sapere” e “saper fare” in modo che gli studenti acquisiscano conoscenze teoriche e applicative sull’ideazione e progettazione di prodotti multimediali, anche per la formazione on line. L’esperto di editoria multimediale sarà in grado di: – padroneggiare i concetti base legati all’editoria multimediale e alla formazione on line, fornendo una panoramica sull’evoluzione, sullo stato dell’arte e sui trend di sviluppo dell’e-publishing e dell’e-learning; – illustrare le principali teorie e metodologie per la progettazione di un prodotto multimediale.
Obiettivi di Apprendimento Creazione della figura di Editor per la redazione, realizzazione, divulgazione di prodotti editoriali innovativi e avanzati.
Livello di Complessita Tecnico
Durata (in ore) 200
Prerequisiti d’ingresso Giovani da 19 a 29 anni sulla base dell’analisi degli obiettivi di crescita professionale e delle potenzialità.
Titolo di Istruzione Secondaria Superiore o almeno 3 anni di esperienza lavorativa nell’attività professionale di riferimento.

L’editor deve saper scrivere molto bene, deve padroneggiare almeno una lingua straniera e deve avere una buona familiarità con il computer (in particolare, deve conoscere i principali programmi di videoscrittura e di grafica).
Deve essere anche un ottimo lettore, con una solida cultura di base e una spiccata sensibilità letteraria. Oltre alle conoscenze di tipo culturale, deve avere anche competenze tecniche, in relazione alle fasi di lavorazione di un prodotto dalla fotolito alla stampa. Una sensibilità alle sollecitazioni del mercato fa sì che questa figura possa operare delle scelte mirate in fatto di impostazioni editoriali.

Contenuti Formativi MODULO 1. Dalla carte alla rete: progettazione, redazione, commercializzazione dei contenuti editoriali

Contenuto. Nuovi scenari dell’impresa editoriale: il passaggio dal cartaceo al digitale. L’azienda editoriale come produttrice di prodotti e servizi innovativi.
• L’impresa editoriale e il passaggio dal cartaceo all’elettronico
• Dagli antichi supporti ai nuovi sistemi di produzione digitale
• La quarta generazione dell’editoria nel XXI secolo
• Gli attori del libro e le nuove tecnologie: autore editore lettore
• Ebook e print on demand
• Cenni sul diritto d’autore e sulle nuove forme di diffusione e protezione in rete
• La distribuzione del libro: megastore, librerie tradizionali o librerie virtuali?
• Un focus sul lettore

MODULO 2: La convergenza digitale e le trasformazioni del settore editoriale

Contenuto. L’introduzione del digitale in editoria, rivoluzione del processo di produzione attraverso l’evoluzione del prodotto
• Caratteristiche del prodotto digitale oggi
• L’editoria digitale come sistema complesso
• Il ruolo dei produttori e dei mediatori della diffusione
• Il ruolo dei nuovi software di produzione
• I sistemi di identificazione e archiviazione dei contenuti: gli archivi digitali
• Gli strumenti di accesso ai contenuti motori di ricerca
• Gli strumenti (software e Hardware) per la fruizione e l’uso dei contenuti
• Nuove figure in redazione
• Il nuovo flusso di lavoro
• La persistenza e l’accesso

Modulo 3. L’eBook: strumenti e tecnologie per la realizzazione e la diffusione dell’eBook e dei servizi innovativi per l’editoria

Contenuto. L’eBook in costante evoluzione: schemi, piattaforme di lettura, riduzione dei costi, maneggevolezza, nuove funzionalità, spiccata vocazione alla multimedialità.
• Che cos’è l’eBook: storia, definizioni e esempi
• Libri digitali e diritto d’Autore
• Il libro digitale è un processo di produzione o un nuovo prodotto?
• I dispositivi di lettura
• Analisi della struttura di un eBook
• La metadatazione
• La gestione dei diritti attraverso i DRM o i Watermarks
• Altre forme di distribuzione in rete: open access e copyleft
• Come realizzare un eBook utilizzando gli standard: Adobe Doigital Edition, ePub 3, MobiPocket

Modulo 4. Il valore della diffusione e della comunicazione nella progettazione e realizzazione di prodotti e servizi innovativi

Contenuto. Gli strumenti della comunicazione tradizionali e le forme innovative della comunicazione attraverso il web. La comunicazione grafica. Il lettore tra viral marketing e social reading.
• Informazione, comunicazione, creatività
• Comunicare l’impresa editoriale e il prodotto innovativo
• Modelli della comunicazione e new media
• Strumenti infrastrutture e utenti finali
• L’ufficio stampa, pubblicità e marketing
• La comunicazione grafica
• Campagne di comunicazione
• Il viral marketing
• Social network
• Le comunità di lettori e il social reading

Modalità Valutazione Finale degli Apprendimenti La valutazione degli apprendimenti deve essere coerentemente strutturata in funzione delle competenze (conoscenze e capacità) che si vogliono rendere evidenti. I ruoli impegnati nella valutazione degli apprendimenti sono:
– un esperto dei contenuti formativi sviluppati all’interno del corso (individuato tra i docenti del percorso formativo);
– un esperto di progettazione formativa, di norma è colui che ha provveduto a progettare ed erogare il percorso formativo (può essere individuato in un rappresentante dell’agenzia formativa).

La prova di valutazione potrà fare riferimento a due tipologie:
– prova teorica (test a risposta multipla, questionari di apprendimento, ecc.)
– prova tecnico-pratica (simulazioni, role playing, ecc.)
In funzione dei contenuti formativi sviluppati all’interno del percorso formativo dovrà strutturata la prova di valutazione finale.
Preliminarmente alla prova di valutazione vanno identificati gli indicatori da osservare e le loro modalità di messa in trasparenza in riferimento della prova valutazione.
E’ necessario altresì prevedere e indicare la durata della prova. Tale durata deve essere compresa in un range che va dalle 2 alle 5 ore in funzione della complessità della prova.

Attestazione finale Attestato di Frequenza con profitto
Fabbisogno Occupazionale Il redattore editoriale coordina le attività necessarie alla realizzazione di un prodotto editoriale, ed opera solitamente nelle redazioni di case editrici. Le competenze sono mutate negli ultimi anni in relazione all’utilizzo delle nuove tecnologie e all’applicazione del Desktop Publishing, che ha determinato una diminuzione delle fasi di lavorazione all’interno delle redazioni. Di solito il redattore è un dipendente della casa editrice, e affianca il direttore editoriale e l’editor nell’organizzazione delle varie fasi di lavorazione di un prodotto. A volte, negli ultimi anni, le case editrici ricorrono a figure esterne, con rapporti di collaborazione, per una gestione ottimale da un punto di vista economico e logistico dei cicli produttivi. Quelle della libera professione sono dunque le prospettive maggiori.
Note

 

Codici ISTAT correlati al percorso formativo

Codice Descrizione
2.5.4.2.0.1 autore di contenuti di informazione digitale
3.4.4.1.1.2 grafico responsabile di progettazione e supervisione opere editoriali
Top