Home / Portfolio / Inglese Business English 1° Step (Liv. A2 – B1 Del Council Of Europe; Liv. 7 Del Trinity)

Inglese Business English 1° Step (Liv. A2 – B1 Del Council Of Europe; Liv. 7 Del Trinity)

Inserito il

1.126 Visualizzazioni

Sezione 2 – Offerta Formativa Tecnico-professionale Regolamentata

Percorso formativo: Inglese Business English 1° Step (Liv. A2 – B1 Del Council Of Europe; Liv. 7 Del Trinity)

Sezione Sezione 2 – Offerta Formativa Tecnico-professionale Regolamentata
Percorso Formativo Inglese Business English 1° Step (Liv. A2 – B1 Del Council Of Europe; Liv. 7 Del Trinity)
Obiettivi di Apprendimento Comprendere e utilizzare espressioni caratteristiche del linguaggio usato negli scambi quotidiani in ambito aziendale, preparandosi ad affrontare le relazioni professionali utilizzando la lingua inglese in modo efficace e concreto.
Livello Intermedio
Durata (in ore) 50
Prerequisiti d’ingresso Giovani da 17 a 29 anni sulla base dell’analisi degli obiettivi di crescita professionale e delle potenzialità.
Si richiede la frequenza del Modulo “Inglese intermedio”.
In caso l’utente desideri accedere direttamente al Modulo “Inglese business english 1° step” deve dimostrare di essere in possesso delle competenze in uscita dal modulo di inglese intermedio.
Contenuti Formativi PARTE 1: introduzione al corso – aggregazione dell’aula e comunicazione, implementazione della scorrevolezza della comunicazione, condurre discussioni e conversazioni sociali, conoscere una persona, discussioni, role plays e sessioni d’ascolto. I partecipanti seguiranno i seguenti argomenti: ripasso delle declinazioni verbali – “Present Simple/Continuous”, “Past Simple”, “Present Perfect”, “Past Perfect”, condizionale tipo 1 e tipo 2, futuro, introduzione all’uso del “Past Perfect Continuous” e il Il “Past Continuous”, i verbi modali e il loro utilizzo;PARTE 2: riunioni, negoziazione, etica del business, reclami e critcismi, dare ed esprimere opinioni, perfezionare le competenze in scrittura pre-esistenti. I partecipanti seguiranno i seguenti argomenti: uso pratico del condizionale di tipo 1 e di tipo 2, espressioni idiomatiche, “Phrasal Verbs”, approfondimento dei “Phrasal Verbs” per esprimere “obblighi” e “necessità”, revisione dei tempi futuri, revisione dei pronomi relativi, tempi dei verbi modali: uso e ripasso, compativi e superlativi, dare consigli / suggerimenti e fare supposizioni, proporre soluzioni a problemi e offrire aiuto;

PARTE 3: fare le presentazioni, team Building, lavoro in gruppo e comunicazione, perfezionare le competenze in scrittura pre-esistenti, role plays “Fare una presentazione” (simulazione dal vivo) e sessioni d’ascolto. I partecipanti seguiranno i seguenti argomenti: migliorare il proprio vocabolario e l’uso dei termini, sviluppare l’abilità a dare istruzioni, consigli e ciò che non deve essere fatto, il linguaggio utilizzato nelle riunioni, essere in accordo o in disaccordo, negoziare, sviluppare l’abilità di identificare gli errori, sessione pratica nell’uso di frasi al condizionale per esprimere ciò che potrebbe avvenire se…;

PARTE 4: saper gestire i cambiamenti in modo corretto, descrivere idee e situazioni, report e riassunti, l’etica del business, percezione e coscienza della cultura, discussioni, role plays e sessioni d’ascolto. I partecipanti seguiranno i seguenti argomenti: il Passivo, il “Reported Speech”, preposizioni, espressioni idiomatiche, come e quando utilizzare il “Present Perfect” o il “Past Perfect””, costruzione del vocabolario.

Modalità Valutazione Finale degli Apprendimenti Ogni ente certificatore ha messo a punto scale che definiscono livelli di competenza, che sempre più spesso corrispondono ai livelli proposti dal
Quadro comune europeo di riferimento del Consiglio d’Europa.
Ad ogni livello corrispondono prove di verifica (di solito mira nti ad accertare le competenze della comprensione orale e scritta, nella produzione
orale e scritta e nella interazione orale) predisposte da esperti di testing
e somministrate agli studenti in speciali sessioni d’esame in sedi appositamente definite. La correzione delle prove scritte e la valutazione di quelle orali si basano su criteri oggettivi: lo studente che supera la prova ottiene un attestazione che certifica il livello di competenza raggiunto.
Attestazione finale Attestato di Frequenza con profitto
Note Attestazione
Normativa di riferimento Standard internazionale per la definizione della conoscenza linguistica Quadro Comune Europeo di Riferimento per le lingue (QCER).
Eventuali Note

 

Codici ISTAT correlati al percorso formativo

Codice Descrizione
3.3.1.4.0.1 corrispondente commerciale in lingue estere
3.3.3.4.0.1 operatore commerciale estero
3.3.4.1.0.3 addetto alle relazioni commerciali con l’estero
3.3.4.6.0.3 viaggiatore di commercio
Top