Home / Portfolio / Corso di pianificazione e valorizzazione dell’attività agrituristica

Corso di pianificazione e valorizzazione dell’attività agrituristica

Inserito il

1.125 Visualizzazioni

Sezione 3 – Offerta Formativa su Competenze Tecnico Professionali correlate al RRFP

Percorso formativo: Corso Di Pianificazione E Valorizzazione Dell’Attività Agrituristica

Sezione Sezione 3 – Offerta Formativa su Competenze Tecnico Professionali correlate al RRFP
Percorso Formativo Corso Di Pianificazione E Valorizzazione Dell’Attività Agrituristica
Figura di Riferimento 247 – responsabile della pianificazione e valorizzazione dell’attività agrituristica
Durata (in ore) 210
Prerequisiti d’ingresso Giovani da 19 a 29 anni sulla base dell’analisi degli obiettivi di crescita professionale e delle potenzialità.

Titolo di Istruzione Secondaria Superiore o almeno 5 anni di esperienza lavorativa nell’attività profesisonale di riferimento con responsabilità per attività di analisi, diagnosi, progettazione e valutazione.

LIVELLO DI COMPLESSITA’ Gruppo-livello C

LIVELLO DI COMPLESSITA’ Gruppo-livello C: identifica situazioni caratterizzate dallo svolgimento di attività che prevedono l’utilizzo di strumenti e tecniche e la padronanza di conoscenze generali relative al settore, ai processi e ai prodotti; tali attività consistono in lavori di tipo esecutivo, che possono anche essere tecnicamente complessi, e possono essere svolti in autonomia nei limiti delle tecniche ad essi inerenti.

Contenuti Formativi • L’impresa agricola ed agrituristica: definizioni e forme giuridiche, normativa fiscale e contabile
• Le norme sull’igiene alimentare e di controllo sanitario sugli alimenti
• La creazione di un’impresa agrituristica: come pianificare l’avvio dell’impresa e verificarne la fattibilità tecnico economica
• La ricerca delle fonti di finanziamenti agevolati, a valere su normative regionali o nazionali.
• L’attività agricola in senso stretto e le produzioni dell’azienda agricola
• Elementi di tecnica turistica: gestione del front office e back office
• Gestione di siti web, prenotazioni on line e adempimenti normativi connessi all’ospitalità
• Elementi di gestione della somministrazione: organizzazione della cucina e organizzazione della sala.
• Definizione del food cost (costo piatto / bevanda / servizio con analisi e simulazioni). Definizione del costo del menu e prezzo di vendita
• Tecniche di comunicazione efficace nella relazione con il cliente, e tecniche di gestione dei conflitti e negoziazione
• Gestione degli aspetti organizzativi: l’accoglienza e la sistemazione degli ospiti nelle varie fasi, la ripartizione dei compiti e responsabilità delle risorse umane interne, ecc.
• Tecniche di marketing: analisi della domanda, analisi dell’offerta e strategie competitive
• Strumenti di comunicazione tradizionali
• Strumenti di comunicazione non convenzionali (web marketing, portali web di intermediazione turistica e di promozione del territorio, ecc.)
• Lingua inglese per il turismo
• Il marketing turistico, il marketing territoriale e l’analisi dei flussi turistici
• Valorizzazione dei prodotti agricoli, e dei servizi multifunzionali svolti dall’impresa agricola in funzione delle peculiarità del territorio, delle tradizioni e della cultura rurale, per integrare i servizi agrituristici con le specificità delle produzioni agricole, delle tradizioni, del territorio e della cultura rurale
• Integrazione dei servizi agrituristici nel territorio provinciale e regionale
• normativa sulla tutela della salute e della sicurezza dei lavoratori ai sensi del D.Lgs. 81/2008.
Modalità Valutazione Finale degli Apprendimenti In esito alla formazione della Sezione 3 del Catalogo , che prevede il collegamento tra i singoli percorsi e le competenze standardizzate nel Repertorio delle Figure Professionali della Regione Puglia, l’attestazione finale sarà una DICHIARAZIONE DEGLI APPRENDIMENTI. Essa viene rilasciata dall’Organismo di Formazione e riporta le abilità e conoscenze acquisite attraverso la realizzazione del percorso formativo ed il superamento delle prove di verifica erogate dall’Organismo stesso.
La dichiarazione degli apprendimenti
Il processo di dichiarazione degli apprendimenti, richiede che i percorsi formativi prevedano i seguenti elementi:
– definizione di un dispositivo operativo di valutazione, ovvero le metodologie e modalità di valutazione per ciascuna Unità Formativa prevista nel percorso formativo;
– coerenza e la correttezza metodologica dello svolgimento delle prove intermedie previste;
– rilascio di eventuale “dichiarazione degli apprendimenti” con l’indicazione delle Unità Formative frequentate con successo per l’acquisizione di specifiche singole conoscenze e capacità relative alle competenze tecnico professionali previste nella Figura Professionale di riferimento (individuate nelle singole Unità di Competenza/Area di Attività).
La progettazione di tale prove sarà articolata per le singole Unità formative identificate nel percorso.
Ciascuna Unità Formativa prevedrà quindi una prova di valutazione degli apprendimenti in termini di conoscenze e capacità (relative a competenze tecnico professionali).
La dichiarazione degli apprendimenti è un’attestazione rilasciata nel caso in cui avvenga il superamento delle prove di valutazione degli apprendimenti relative ad almeno una singola Unità Formativa prevista nel percorso.
Attestazione finale Dichiarazione degli apprendimenti

 

Unità di competenze correlate al Percorso Formativo

Denominazione AdA organizzazione dell’attività agrituristica
Descrizione della performance pianificare l’attività agrituristica organizzando i servizi e attivando i flussi dei beni necessari, sia interni all’impresa, che esterni, compatibilmente con i ritmi e le esigenze dell’attività agricola nei termini di connessione, complementarietà e principalità
Unità di competenza correlata 834
Capacità
  • interpretare la domanda del mercato ed i gusti dei clienti in modo da adeguare la propria offerta alle richieste
  • assicurare il corretto equilibrio tra l’attività agricola principale e quella agrituristica, rispettando i requisiti di connessione e complementarietà
  • coordinare l’organizzazione, la pianificazione, la contabilità e gli incentivi per una gestione efficiente dell’attività agrituristica
  • utilizzare strumenti elettronici, informatica, internet, commercio elettronico, ecc.
Conoscenze
  • aspetti culturali, storici, architettonici e naturalistici del territorio, al fine di valorizzare le attività agrituristiche legate agli aspetti rurali locali
  • metodologia per la ricerca di mercato e caratteristiche del target dei clienti, al fine di programmare un servizio in grado di rispondere ai gusti dei clienti e del mercato
  • normativa sull’igiene alimentare per predisporre un piano di autocontrollo per la sicurezza igienico-sanitaria sugli alimenti e dei locali
  • nozioni circa le attività connesse a quella agricola previste dall’articolo numero 2135 del codice civile, finalizzato alla valorizzazione dei prodotti agricoli e dei servizi svolti (valorizzazione della multifunzionalità)
  • nozioni informatiche, per la gestione, promozione e comunicazione tramite strumenti elettronici e telematici
  • tecniche di gestione d’impresa, contabili, fiscali ed agevolazioni previste per il settore agrituristico, al fine di assicurare una corretta organizzazione dell’attività agrituristica
  • tecniche di vendita diretta per dare maggior valore aggiunto alle produzioni agricole
  • norme inerenti l’ospitalità, la somministrazione dei pasti e l’erogazione dei servizi didattici e culturali, al fine di offrire una buona accoglienza e permanenza degli ospiti

 

Denominazione AdA erogazione dei servizi
Descrizione della performance eseguire le operazioni necessarie per l’accoglienza degli ospiti, la somministrazione di pasti ed alimenti, di servizi didattici e culturali, ottimizzando le forze di lavoro e la gestione del budget
Unità di competenza correlata 835
Capacità
  • gestire i rapporti con i soggetti interni ed esterni necessari alla gestione dell’attività, intrattenendo rapporti con fornitori, ospiti, visitatori, clienti ecc…
  • accogliere gli ospiti nelle aree di accoglienza informandoli sugli aspetti organizzativi, storico-culturali ed ambientali del territorio
  • animare il soggiorno con attività ricreativa – culturale
  • organizzare gli spazi ed i locali di permanenza degli ospiti tramite arredi e logistica per rendere accogliente e gradevole la permanenza dei clienti
  • sistemare gli ospiti negli alloggi e curare le varie fasi di accoglienza
  • somministrare pasti e bevande agli ospiti durante il soggiorno
Conoscenze
  • elementi di informatica per la comunicazione e diffusione di dati tramite strumenti informatici e telematici
  • lingua straniera al fine di facilitare la comunicazione con gli ospiti stranieri
  • normativa sull’igiene alimentare per gestire il piano di autocontrollo di sicurezza igienico sanitaria degli alimenti e dei locali
  • storia del territorio, delle tradizioni e della cultura rurale, per arricchire il soggiorno degli ospiti
  • tecniche di comunicazione al fine di gestire efficacemente i rapporti interpersonali e della comunicazione con gli ospiti, visitatori, fornitori, clienti ecc.
  • tecniche di gestione d’impresa, contabili, fiscali ed agevolazioni previste per il settore agrituristico, per garantire una corretta gestione dell’attività agrituristica
  • normative di settore per la gestione corretta delle informazioni e per l’erogazione efficiente dei servizi agrituristici

 

Denominazione AdA valorizzazione dell’attività agrituristica
Descrizione della performance valorizzare l’attività agrituristica, il territorio ed i prodotti agricoli, con strategie di marketing ed analisi dei fattori del mercato, al fine di aumentare il valore aggiunto dei servizi proposti
Unità di competenza correlata 837
Capacità
  • divulgare proposte e servizi offerti utilizzando le varie opportunità come mostre, associazioni, collaborazioni ecc.
  • associare le produzioni agricole, le tradizioni e le specificità del territorio ai servizi svolti dall’attività agrituristica
  • curare i rapporti con altri soggetti od enti per la valorizzazione dell’attività agrituristica
  • interpretare la domanda del mercato ed i gusti dei clienti
  • promuovere i prodotti agricoli anche attivando la filiera corta (vendita diretta, trasformazione ecc…)
  • promuovere la multifunzionalità svolta dall’impresa agricola (attività connesse)
Conoscenze
  • modelli di marketing operativo e metodi di analisi della domanda di mercato per effettuare analisi di mercato e sviluppare strategie di marketing
  • nozioni di comunicazione pubblicitaria (meccanismi di comunicazione pubblicitaria e promozionale) per realizzare un piano di comunicazione pubblicitaria
  • nozioni di psicologia e tecniche di comunicazione, al fine di gestire efficacemente i rapporti con altri soggetti o enti
  • nozioni relative alla valorizzazione dei prodotti agricoli, e dei servizi multifunzionali svolti dall’impresa agricola in funzione delle peculiarità del territorio, delle tradizioni e della cultura rurale, per integrare i servizi agrituristici con le specificità delle produzioni agricole, delle tradizioni, del territorio e della cultura rurale

 

Codici ISTAT correlati al percorso formativo

Codice Descrizione
1.2.1.5 Imprenditori e amministratori di aziende private negli alberghi e pubblici esercizi
1.2.2.5 Direttori di aziende private negli alberghi e pubblici esercizi
1.3.1.5 Imprenditori, gestori e responsabili di piccole imprese negli alberghi e pubblici esercizi
2.5.1.2 Specialisti della gestione e del controllo nelle imprese private
3.4.1.1 Tecnici delle attività ricettive ed assimilati
5.2.1.2 Esercenti e gestori di servizi extralberghieri ed assimilati
Top