Home / Portfolio / Corso per installatore e riparatore di apparati elettrici ed elettromeccanici

Corso per installatore e riparatore di apparati elettrici ed elettromeccanici

Inserito il

1.729 Visualizzazioni

Sezione 3 – Offerta Formativa su Competenze Tecnico Professionali correlate al RRFP

Percorso formativo: Corso Per Installatore E Riparatore Di Apparati Elettrici Ed Elettromeccanici

Sezione Sezione 3 – Offerta Formativa su Competenze Tecnico Professionali correlate al RRFP
Percorso Formativo Corso Per Installatore E Riparatore Di Apparati Elettrici Ed Elettromeccanici
Figura di Riferimento 408 – operatore/operatrice per la preparazione, installazione, manutenzione e controllo degli impianti elettrici
Durata (in ore) 210
Prerequisiti d’ingresso Giovani da 17 a 29 anni sulla base dell’analisi degli obiettivi di crescita professionale e delle potenzialità.Aver adempiuto al diritto-dovere o esserne prosciolto.LIVELLO DI COMPLESSITA’ Gruppo-livello A: identifica situazioni caratterizzate dallo svolgimento di attività che prevedono l’utilizzo di strumenti e tecniche e la padronanza di conoscenze generali relative al settore, ai processi e ai prodotti; tali attività consistono in lavori di tipo esecutivo, che possono anche essere tecnicamente complessi, e possono essere svolti in autonomia nei limiti delle tecniche ad essi inerenti.
Contenuti Formativi – Circuiti elettrici: tensione e corrente, legge di ohm, resistenza elettrica, corrente alternata e continua, sistemi monofasi e trifasi, potenza elettrica, energia, perdite di energia, rifasamento, cadute di tensione, misure elettriche
– Simboli e lettura di schemi elettrici, la sicurezza dei prodotti, la marcatura CE, i marchi volontari
– Legislazione sulla sicurezza dei lavori elettrici (aspetti particolari della legislazione di riferimento)
– La valutazione del rischio negli ambienti di lavoro: i piani di sicurezza e le misure di prevenzione e protezione
– Le figure, i ruoli e le responsabilità delle persone adibite ai lavori elettrici e, in particolare, ai lavori – sotto tensione in BT“ (norma CEI11-27/1, prima parte e altri riferimenti)
– Shock elettrico ed arco elettrico: effetti fisiologici sul corpo umano
– Scelta delle attrezzature per i lavori elettrici e particolarità per i lavori sotto tensione
– Scelta e impiego dei dispositivi di protezione individuale (DPI) per i lavori elettrici e particolarità per i lavori sotto tensione. Conservazione delle attrezzature e dei dispositivi di protezione individuale (DPI)
– La gestione delle situazioni di emergenza: valutazione del rischio elettrico e del rischio ambientale, Indicazioni di primo soccorso a persone colpite da shock elettrico e arco elettrico
– La norma CEI EN 50110-1 “Esercizio degli Impianti elettrici“, La norma CEI 11-27 “Esecuzione dei lavori su impianti elettrici a tensione nominale non superiore a 1000V in corrente alternata“ e sua revisione in corso
– Trasmissione e scambi di informazioni tra persone interessate ai lavori
– I lavori elettrici in bassa tensione: fuori tensione, in prossimità di parti attive, in tensione e criteri generali di sicurezza, Procedure per lavori sotto tensione su impianti in bassa tensione: la preparazione del lavoro, fasi operative e corretta metodologia di esecuzione dei lavori sotto tensione, Apparecchiature BT: quadri BT, interruttori automatici e non, interruttori differenziali
– Linee elettriche: sistemi di posa, tipo e caratteristiche dei conduttori, colorazione dell’isolante
– Apparecchiature: prese a spina, apparecchiature di comando: interruttori, deviatori, commutatori, invertitori, scatole, cassette di derivazione
– Simboli e lettura di schemi elettrici
Modalità Valutazione Finale degli Apprendimenti In esito alla formazione della Sezione 3 del Catalogo , che prevede il collegamento tra i singoli percorsi e le competenze standardizzate nel Repertorio delle Figure Professionali della Regione Puglia, l’attestazione finale sarà una DICHIARAZIONE DEGLI APPRENDIMENTI. Essa viene rilasciata dall’Organismo di Formazione e riporta le abilità e conoscenze acquisite attraverso la realizzazione del percorso formativo ed il superamento delle prove di verifica erogate dall’Organismo stesso.
La dichiarazione degli apprendimenti
Il processo di dichiarazione degli apprendimenti, richiede che i percorsi formativi prevedano i seguenti elementi:
– definizione di un dispositivo operativo di valutazione, ovvero le metodologie e modalità di valutazione per ciascuna Unità Formativa prevista nel percorso formativo;
– coerenza e la correttezza metodologica dello svolgimento delle prove intermedie previste;
– rilascio di eventuale “dichiarazione degli apprendimenti” con l’indicazione delle Unità Formative frequentate con successo per l’acquisizione di specifiche singole conoscenze e capacità relative alle competenze tecnico professionali previste nella Figura Professionale di riferimento (individuate nelle singole Unità di Competenza/Area di Attività).
La progettazione di tale prove sarà articolata per le singole Unità formative identificate nel percorso.
Ciascuna Unità Formativa prevedrà quindi una prova di valutazione degli apprendimenti in termini di conoscenze e capacità (relative a competenze tecnico professionali).
La dichiarazione degli apprendimenti è un’attestazione rilasciata nel caso in cui avvenga il superamento delle prove di valutazione degli apprendimenti relative ad almeno una singola Unità Formativa prevista nel percorso.
Attestazione finale Dichiarazione degli apprendimenti

 

Unità di competenze correlate al Percorso Formativo

Denominazione AdA pianificazione e organizzazione del processo di realizzazione dell’impianto elettrico
Descrizione della performance pianificare le fasi del lavoro assegnato, predisponendo gli spazi di lavoro, preparando gli strumenti e verificando i macchinari al fine di realizzare un impianto elettrico
Unità di competenza correlata 1807
Capacità
  • adottare modalità e comportamenti per la manutenzione ordinaria degli strumenti e delle attrezzature
  • adottare procedure di monitoraggio e verifica della conformità delle lavorazioni a supporto del miglioramento continuo degli standard di risultato
  • registrare i materiali e i componenti necessari all’installazione trascrivendoli, ove prescritto da procedura aziendale, sulla bolla di lavoro o eventuale altra scheda per il trasporto sul luogo di lavoro
  • utilizzare il progetto e la documentazione tecnica per predisporre le diverse fasi di attività
  • utilizzare metodiche per individuare eventuali anomalie di funzionamento
  • applicare modalità di pianificazione e organizzazione delle attività nel rispetto delle norme di sicurezza, igiene e salvaguardia ambientale specifiche di settore e delle tecniche per la gestione dei tempi di lavoro
  • consultare il progetto dell’impianto elettrico su software dedicato
  • individuare materiali, strumenti e attrezzature per le diverse fasi di attività sulla base del progetto e della documentazione elettrica
  • leggere il disegno tecnico e gli schemi dell’impianto da installare e la relativa documentazione
Conoscenze
  • comportamenti e pratiche nella manutenzione ordinaria degli strumenti e delle macchine
  • principali terminologie tecniche di settore anche in lingua comunitaria
  • procedure e tecniche di monitoraggio e di individuazione e valutazione del malfunzionamento
  • tecniche di pianificazione e comunicazione organizzativa
  • tipologie delle principali attrezzature di misura e controllo e modalità di taratura degli strumenti di controllo delle grandezze elettriche
  • tipologie di strumenti, attrezzature e materiali per la realizzazione di impianti elettrici e loro tecniche di utilizzo
  • tipologie e simbologia di impianti elettrici e schemi elettrici per la rappresentazione degli impianti
  • nozioni sulle funzioni principali sul software per la progettazione di impianti elettrici
  • normative di sicurezza, igiene, salvaguardia ambientale di settore

 

Denominazione AdA installazione dell’impianto elettrico
Descrizione della performance installare l’impianto elettrico come definito da progetto e secondo le istruzioni tecniche dei costruttori nel rispetto delle norme di sicurezza del settore
Unità di competenza correlata 1808
Capacità
  • applicare procedure di giunzione dei canali metallici e metodi di collegamento dei cavi alle apparecchiature e ai cavi elettrici
  • applicare tecniche di tracciatura, scanalatura, posizionamento e fissaggio
  • leggere il disegno tecnico e gli schemi dell’impianto da installare e la relativa documentazione
  • utilizzare tecniche di lavorazione della lamiera e delle parti in plastica in un quadro elettrico
  • utilizzare tecniche di sorpasso tra le canalizzazioni e di raccordo con i quadri elettrici
  • verificare il funzionamento dei componenti installati analizzando gli eventuali imprevisti, individuandone le possibili cause e le relative soluzioni
  • collocare cassette di derivazione, prese a spina, comandi, dispositivi di protezione, il quadro generale ed eventuali apparecchi ricetrasmittenti, predisponendo il relativo collegamento ai cavi, secondo il progetto e le caratteristiche ambientali
  • elaborare un piano con le differenze di alimentazione per gruppi omogenei quali elettrodomestici, centrali termiche, macchinari di impianti industriali, telefonia, video, ecc., per zone e gruppi di potenza
  • eseguire la posa dei cavi nelle linee predisposte, eseguendo preliminarmente, ove necessario, la corretta realizzazione delle tracce per il passaggio dei cavi stessi
  • individuare il posizionamento di scatole e cassette di derivazione da incasso
Conoscenze
  • attrezzature necessarie, quali ad esempio cacciavite, pinze, trapano, saldatore, per l’installazione dell’impianto
  • elementi di disegno tecnico
  • elementi di elettromeccanica, elettrotecnica ed elettronica
  • elementi di impiantistica civile e industriale
  • norme e procedure tecniche e di sicurezza per l’installazione di cavi, dispositivi ed apparecchiature
  • tecniche di tracciatura, posizionamento, taglio a misura, adattamento, giunzione e fissaggio delle canalizzazioni
  • componenti e caratteristiche degli impianti da installare, con le relative prescrizioni e regole di funzionamento stabilite dai costruttori
  • caratteristiche funzionali e campi di applicazione delle canalizzazioni

 

Denominazione AdA controllo dell’impianto elettrico
Descrizione della performance effettuare le verifiche di funzionamento dell’impianto elettrico finalizzata al collaudo positivo dello stesso
Unità di competenza correlata 1809
Capacità
  • applicare procedure di verifica del funzionamento dei dispositivi di protezione e sicurezza
  • applicare tecniche di compilazione dei moduli di verifica funzionale
  • eseguire esami a vista e prove strumentali al fine di verificare che i componenti siano smontati e collegati ad opera d’arte come da progetto
  • eseguire vari testaggi e regolazioni delle singole apparecchiature con i relativi componenti nel rispetto degli schemi dell’impianto e delle modalità di installazione standard
  • individuare e utilizzare strumenti di misura
Conoscenze
  • capacità di assorbimento e resistenza della corrente d’impiego
  • prescrizioni e regole di funzionamento stabilite dai costruttori
  • procedure e funzionamento degli strumenti di misura e verifica
  • strumenti di misura e controllo
  • tecniche di verifica degli impianti elettrici
  • normativa cei di settore e norme per la sicurezza nella posa di cavi, materiali ed apparecchiature
  • modalità di compilazione della documentazione di verifica di un impianto elettrico

 

Codici ISTAT correlati al percorso formativo

Codice Descrizione
3.1.2.3 Elettrotecnici
3.1.2.9 Altri tecnici in scienze ingegneristiche ed assimilati
6.1.3.7 Elettricisti nelle costruzioni civili ed assimilati
6.2.4.1 Installatori e riparatori di apparati elettrici ed elettromeccanici
6.2.4.5 Installatori di linee elettriche, riparatori e cavisti
7.1.6.1 Conduttori di impianti di centrale elettrica (caldaie, turbine, generatori e apparati di distribuzione dell’energia)
7.1.6.3 Conduttori di reattori nucleari di potenza e assimilati
Top