Home / Portfolio / Corso per barbiere

Corso per barbiere

Inserito il

2.510 Visualizzazioni

Sezione 1 – Offerta Formativa Trasversale e di Base

Percorso formativo: Corso Per Barbiere

Sezione Sezione 1 – Offerta Formativa Trasversale e di Base
Settore 41 – trasversale
Ambito Antichi mestieri e artigianato artistico
Percorso Formativo Corso Per Barbiere
Descrizione Ambito Nell’antichità il lavoro del barbiere era considerato di alto livello. Nelle civiltà più antiche tagliare i capelli era un modo per eliminare il male accumulato e rinnovare la propria energia interiore. Per questo motivo l’attività veniva svolta da persone di alto livello come i sacerdoti. Nel 18° secolo ci fu il boom delle parrucche per cui l’attività del barbiere torno ad avere un ruolo rilevante dopo alcuni secoli bui. Il termine barbiere oggigiorno è stato sostituito dal termine acconciatore. L’attività professionale, comprende vari tipi di specializzazioni, egli è un professionista in grado di tagliare, colorare e acconciare i capelli, seguendo la moda e le diverse configurazioni del viso. Accoglie il cliente e può fornirgli diversi servizi: taglio sia di barba che di capelli, pettinature fantasia, mèches, permanenti, colorazioni. Si occupa di mantenere sempre pulite le attrezzature, rispettando le norme igieniche, e di preparare le tinture nelle varie gamme di colori. Applica trattamenti igienizzanti sul cuoio capelluto, maschere, fiale, balsami, e, se necessario, il massaggio drenante della cute. A seconda del livello di specializzazione può preparare e applicare toupé e parrucche, previo adattamento del cuoio capelluto o realizzare acconciature storiche. L’Acconciatore ha a sua disposizione una vasta gamma di attrezzature. E’ inoltre a disposizione della clientela per consigliare e vendere i prodotti cosmetici che più si adattano alla singola persona: deve quindi necessariamente essere in grado di valutare e dare giudizi sulla cute, sul tipo di viso del cliente. L’Acconciatore deve provvedere alla sterilizzazione degli strumenti che utilizza, come pure alla pulizia dei locali.
Figura di Riferimento Figura non codificata
Descrizione Figura I garzoni di barbiere, di parrucchiere, manicure ed assimilati svolgono mansioni non qualificate di supporto alle attività di cura estetica della persona, mantengono in ordine e puliti gli ambienti, sbrigano commissioni, accolgono e mettono a proprio agio il cliente. Il barbiere interviene, a livello esecutivo, nel processo di trattamento dell’aspetto della persona con autonomia e responsabilità limitate a ciò che prevedono le procedure e le metodiche della sua operatività. La qualificazione nell’applicazione/utilizzo di metodologie di base, di strumenti e di informazioni gli consentono di svolgere, a seconda dell’indirizzo, attività di trattamento e servizio, relative al benessere psico-fisico che non implicano prestazioni di carattere medico, curativo o sanitario, ma che favoriscono il mantenimento, il miglioramento e la protezione dell’aspetto della persona, con competenze negli ambiti dell’accoglienza, dell’analisi dei bisogni, del trattamento estetico di base. Il barbiere deve avere buone capacità imprenditoriali per poter avviare e mantenere la propria attività. Dal punto di vista pratico si può definire il barbiere come un professionista che si occupa del taglio, della colorazione e dell’acconciatura dei capelli. Per questo motivo il barbiere deve possedere delle competenze specifiche come colpo d’occhio, senso delle proporzioni, creatività e gusto estetico. Deve essere prima di tutto in grado di individuare il rapporto tra la forma del viso e del corpo per realizzare la pettinatura più indicata. Deve conoscere bene le caratteristiche dei vari tipi di capelli, la composizione dei vari prodotti che utilizza e le basilari norme di igiene e di sicurezza per esercitare la sua professione.
Obiettivi di Apprendimento Il corso è finalizzato al conseguimento della preparazione tecnico-professionale necessaria per l’esercizio imprenditoriale dell’attività di barbiere. Il barbiere deve essere in possesso delle corrette conoscenze tecnico gestionali per una efficiente organizzazione della sua impresa artigiana.
Nella pratica si tratta di far acquisire la tecnica per realizzare tutti i principali tagli da uomo: sbozzatura, sfumatura, forbice dentata, taglio a spazzola e sfilatura a rasoio. Si realizzeranno poi tagli moda utilizzando varie tecniche evolute per personalizzare qualsiasi cliente, migliorare il risultato finale dei tagli ed esaltare la vostra creatività.
Livello di Complessita Operatore/Operatrice (Addetto)
Durata (in ore) 200
Prerequisiti d’ingresso Aver adempiuto al diritto-dovere o esserne prosciolto.
Giovani da 17 a 29 anni sulla base dell’analisi degli obiettivi di crescita professionale e delle potenzialità.
Requisiti fondamentali per un barbiere sono l’etica, rispetto per l’elemento umano, atteggiamento positivo e disponibilità al contatto umano, ma soprattutto molta professionalità: sono i requisiti necessari per intraprendere e esercitare con successo questa professione.
Un bravo barbiere dispone anche di capacità di analisi, autonomia decisionale, ottima manualita, senso estetico, facilita nei rapporti interpersonali, attenzione all’igiene, bella presenza.
Contenuti Formativi • Acconciature Uomo: – taglio capelli, barba, baffi, rasatura, shampoo normali e/o specifici – frizioni, tinture, decolorazioni, pettinatura, mantenimento parrucche.
Modalità Valutazione Finale degli Apprendimenti La valutazione degli apprendimenti deve essere coerentemente strutturata in funzione delle competenze (conoscenze e capacità) che si vogliono rendere evidenti. I ruoli impegnati nella valutazione degli apprendimenti sono:
– un esperto dei contenuti formativi sviluppati all’interno del corso (individuato tra i docenti del percorso formativo);
– un esperto di progettazione formativa, di norma è colui che ha provveduto a progettare ed erogare il percorso formativo (può essere individuato in un rappresentante dell’agenzia formativa).

La prova di valutazione potrà fare riferimento a due tipologie:
– prova teorica (test a risposta multipla, questionari di apprendimento, ecc.)
– prova tecnico-pratica (simulazioni, role playing, ecc.)
In funzione dei contenuti formativi sviluppati all’interno del percorso formativo dovrà strutturata la prova di valutazione finale.
Preliminarmente alla prova di valutazione vanno identificati gli indicatori da osservare e le loro modalità di messa in trasparenza in riferimento della prova valutazione.
E’ necessario altresì prevedere e indicare la durata della prova. Tale durata deve essere compresa in un range che va dalle 2 alle 5 ore in funzione della complessità della prova.

Attestazione finale Attestato di Frequenza con profitto
Fabbisogno Occupazionale Nel periodo 2011-2016, per la classe professionale “Operatori della cura estetica” si prevede una variazione occupazionale di circa 4.8%, valore al di sopra della crescita occupazionale media nel periodo (- 0.2%). Lo stock di occupazione dovrebbe aumentare di circa 11823 unità. La domanda totale di lavoro dovrebbe ammontare a circa 74806 assunzioni, di cui 62983 per sostituzione dei lavoratori in uscita e 11823 per nuove assunzioni (Fonte: ISFOL-IRS).
Note

 

Codici ISTAT correlati al percorso formativo

Codice Descrizione
5.4.3.1.0.4 barbiere
Top