Home / Portfolio / COUNSELOR AZIENDALE: tecnico dello sviluppo personale

COUNSELOR AZIENDALE: tecnico dello sviluppo personale

Inserito il

718 Visualizzazioni

Sezione 3 – Offerta Formativa su Competenze Tecnico Professionali correlate al RRFP

Percorso formativo: Counselor Aziendale: Tecnico Dello Sviluppo Personale

Sezione Sezione 3 – Offerta Formativa su Competenze Tecnico Professionali correlate al RRFP
Percorso Formativo Counselor Aziendale: Tecnico Dello Sviluppo Personale
Figura di Riferimento 425 – tecnico dello sviluppo del personale, dell’analisi dei fabbisogni formativi, della progettazione, monitoraggio e valutazione del percorso formativo in un contesto aziendale
Durata (in ore) 210
Prerequisiti d’ingresso Giovani da 19 a 29 anni sulla base dell’analisi degli obiettivi di crescita professionale e delle potenzialità.Titolo di Istruzione Secondaria Superiore o almeno 3 anni di esperienza nell’attività professionale di riferimento.

LIVELLO DI COMPLESSITA’ Gruppo-livello B: identifica situazioni caratterizzate dallo svolgimento di attività che prevedono l’utilizzo di strumenti e tecniche e metodologie anche sofisticate e che presuppongono la padronanza di conoscenze tecniche e scientifiche specialistiche e di capacità tecnico professionali complesse; tali attività avviene in autonomia nei limiti dei rispettivi obiettivi e può inoltre comportare assunzione di responsabilità rispetto ad attività di programmazione o coordinamento di processi e di attività

Contenuti Formativi • Gestione del budget;
• Programmazione e progettazione della didattica;
• Analisi processi cognitivi ed emozionali
• Tecniche di Analisi dei fabbisogni formativi aziendali e individuali
• Modelli di organizzazione aziendale
• Job Analysis: metodi per analizzare i requisiti, le caratteristiche e le componenti di una determinata posizione lavorativa. ( Job description e Person Specification)
• Change management
• Valutazione del personale ( Posizioni-prestazioni-potenziale) e individuazione dei percorsi di carriera
• Tecniche di Coaching e counseling
• Comunicazione efficace
• Codice deontologico
Modalità Valutazione Finale degli Apprendimenti In esito alla formazione della Sezione 3 del Catalogo , che prevede il collegamento tra i singoli percorsi e le competenze standardizzate nel Repertorio delle Figure Professionali della Regione Puglia, l’attestazione finale sarà una DICHIARAZIONE DEGLI APPRENDIMENTI. Essa viene rilasciata dall’Organismo di Formazione e riporta le abilità e conoscenze acquisite attraverso la realizzazione del percorso formativo ed il superamento delle prove di verifica erogate dall’Organismo stesso.
La dichiarazione degli apprendimenti
Il processo di dichiarazione degli apprendimenti, richiede che i percorsi formativi prevedano i seguenti elementi:
– definizione di un dispositivo operativo di valutazione, ovvero le metodologie e modalità di valutazione per ciascuna Unità Formativa prevista nel percorso formativo;
– coerenza e la correttezza metodologica dello svolgimento delle prove intermedie previste;
– rilascio di eventuale “dichiarazione degli apprendimenti” con l’indicazione delle Unità Formative frequentate con successo per l’acquisizione di specifiche singole conoscenze e capacità relative alle competenze tecnico professionali previste nella Figura Professionale di riferimento (individuate nelle singole Unità di Competenza/Area di Attività).
La progettazione di tale prove sarà articolata per le singole Unità formative identificate nel percorso.
Ciascuna Unità Formativa prevedrà quindi una prova di valutazione degli apprendimenti in termini di conoscenze e capacità (relative a competenze tecnico professionali).
La dichiarazione degli apprendimenti è un’attestazione rilasciata nel caso in cui avvenga il superamento delle prove di valutazione degli apprendimenti relative ad almeno una singola Unità Formativa prevista nel percorso.
Attestazione finale Dichiarazione degli apprendimenti

 

Unità di competenze correlate al Percorso Formativo

Denominazione AdA progettazione di interventi formativi
Descrizione della performance definire un progetto formativo sulla base dell’analisi dei fabbisogni formativi dei destinatari e delle esigenze della committenza, assicurandone la coerenza con le finalità, i tempi e le risorse disponibili
Unità di competenza correlata 229
Capacità
  • definire i contenuti dei moduli/unità didattiche al fine di rispondere alle richieste individuate con l’analisi dei fabbisogni formativi
  • articolare il percorso formativo in moduli/unità al fine di garantire un’articolazione coerente e flessibile
  • definire gli strumenti di valutazione del processo formativo e delle competenze raggiunte per monitorare l’efficacia del percorso realizzato
  • indicare le fasi di svolgimento del percorso formativo in modo da garantirne la cooerenza e la coesione
  • definire le modalità di svolgimento e le metodologie maggiormente coerenti con l’offerta formativa e con i bisogni dell’utenza
  • definire obiettivi, contenuti e metodi dell’attività formativa sulla base dei risultati dell’analisi dei fabbisogni
  • definire un piano di spesa delle attività formative in un’ottica di analisi del rapporto costi/benefici
  • formulare e articolare progetti di diversa natura (progetti ‘standard’, progetti integrati/complessi, etc.) e destinati a differenti linee di finanziamento (provincia, fse, etc.)
Conoscenze
  • elementi di contabilità per definire il piano di spesa complessivo del progetto formativo in un’ottica di analisi del rapporto costi/benefici
  • elementi di informatica per la redazione di report e progetti di formazione utilizzando word processor e fogli di calcolo
  • tecniche di progettazione per garantire la coerenza e la logica progettuale complessiva
  • tecniche didattiche per individuare le metodologie maggiormente rispondenti al percorso formativo
  • strumenti e metodologie di valutazione per progettare azioni di valutazione rispondenti alle esigenze formative ed alla tipologia dell’utenza
  • metodologie e tecniche di progettazione formativa

 

Denominazione AdA analisi dei fabbisogni di formazione
Descrizione della performance raccogliere in modo esauriente informazioni sia individuali che organizzative al fine di definire con chiarezza quali siano le conoscenze che debbono essere trasmesse e le competenze (trasversali e tecniche) da sviluppare nel personale interno al contesto di riferimento
Unità di competenza correlata 1858
Capacità
  • definire le esigenze formative della singola risorsa in base alle sue potenzialità di sviluppo individuale, alla fase del suo ciclo di vita professionale e al suo piano di carriera, tenendo conto delle sue necessità legate anche alla presenza di un’eventuale disabilità, attraverso interviste, questionari e/o l’analisi delle politiche aziendali per la programmazione del personale
  • identificare specifiche esigenze di formazione derivanti da un’accurata analisi delle performance e delle posizioni al fine di ridurre al minimo gli scostamenti rispetto alle aspettative aziendali e alle strategie connesse
  • individuare le esigenze di formazione che derivano dalle scelte strategiche dell’organizzazione attraverso interviste, questionari ai vertici aziendali e/o analisi dei dati provenienti dal sistema informativo del personale
  • sviluppare un ambiente organizzativo orientato alla “formazione all’apprendimento” intesa come capacità di mantenere continuamente attivo il proprio processo di apprendimento in ottica di life- long learning
Conoscenze
  • elementi di base di accessibilità, tecnologie assistive e requisiti minimi per poter scegliere gli strumenti e le metodologie più appropriate in presenza di personale disabile
  • teorie, metodi, tecniche e strumenti connessi all’analisi dei fabbisogni formativi e di sviluppo a livello organizzativo, professionale ed individuale
  • strumenti e strategie per l’autoaggiornamento e l’autoformazione personale
  • metodologie di analisi delle competenze e di rilevazione dei bisogni formativi e professionali e di pianificazione formativa

 

Denominazione AdA valutazione delle prestazioni e del potenziale
Descrizione della performance verificare la rispondenza della persona e dei suoi comportamenti agli standard fissati dall’organizzazione anche in prospettive di sviluppo organizzativo, rendendo esplicito e quantificando il valore associato alle sue prestazioni reali o potenziali, per ridurre lo scarto fra gli obiettivi organizzativi e le prestazioni delle singole persone
Unità di competenza correlata 1860
Capacità
  • gestire il feedback di restituzione della valutazione e del bilancio delle competenze per motivare le persone all’adeguamento rispetto agli standard organizzativi ed allo sviluppo professionale
  • individuare le necessità formative e/o di sviluppo delle competenze ai fini dell’adeguamento della prestazione lavorativa rispetto agli standard stabiliti
  • svolgere interventi di valutazione delle posizioni, delle prestazioni e del potenziale (3p) delle persone attraverso metodi e tecniche appropriate ai fini di una crescita professionale e dello sviluppo organizzativo
Conoscenze
  • elementi di coaching e di bilancio di competenze
  • teorie, metodi tecniche e strumenti connessi alla valutazione delle prestazioni e del potenziale
  • metodi e tecniche di analisi organizzativa (ricostruzione fabbisogni professionali e processi)

 

Codici ISTAT correlati al percorso formativo

Codice Descrizione
2.5.1.3 Specialisti di problemi del personale e dell’organizzazione del lavoro
Top